Inaccettabile Legge per l'abbattimento – No! – 17 maggio 2020

No all’inaccettabile legge sulla caccia!

Il 27 settembre 2019 il Parlamento ha definitivamente approvato la revisione della legge sulla caccia. Appare evidente che la revisione non soddisfa nessuno senza riserve. Un dibattito fiume e i voti negativi giunti da tutti i partiti ne sono un chiaro segnale. Nell’ottobre 2019 contro la legge è stato promosso con successo un referendum (inoltro delle firme il 13 gennaio 2020). Probabilmente il 17 maggio 2020 il popolo svizzero potrà esprimersi sulla revisione della legge sulla caccia.

Un lavoro legislativo mal riuscito

Dopo il lavoro malfatto del Parlamento, una revisione parziale, inizialmente moderata, ora mette in pericolo la protezione delle specie nel suo complesso e ha portato a un risultato squilibrato. La natura, i mammiferi e gli uccelli protetti nonché la protezione degli animali in generale finiscono ancora più sotto pressione. La revisione della legge federale sulla caccia e la protezione (LCP) va molto oltre l’obiettivo iniziale di una regolazione pragmatica e ragionevole delle popolazioni di lupo.

 

Punti particolarmente critici dell’inaccettabile legge sulla caccia:

  1. In futuro si potrebbero abbattere animali protetti, ma malvisti e invisi, ancor prima che abbiano arrecato un qualsiasi danno. Basterebbe la loro presenza per poterli decimare. Nel gergo tecnico si parla di «regolazione».
  2. Se finora era la Confederazione a dover autorizzare l’abbattimento di animali protetti dalle leggi federali, in futuro sarebbero i Cantoni a decidere su questi abbattimenti. Gli animali selvaggi, tuttavia, non conoscono confini cantonali.
  3. Il Consiglio federale potrebbe allungare la lista delle specie protette che possono essere cacciate (attualmente stambecco e lupo). Questo senza una votazione in Parlamento o una consultazione popolare. Il dibattito parlamentare sulla legge sulla caccia ha mostrato quante altre specie animali protette potrebbero essere nel mirino. Sono stati menzionati: castoro, lince, lontra, airone cinerino e smergo maggiore.

Specie animali protette – non più veramente protette

Affinché una specie animale possa essere cacciata in Svizzera, deve essere elencata nella legge sulla caccia come specie cacciabile. È sorprendente che la lista contenga già oggi specie che sono minacciate nel nostro paese. La beccaccia, la lepre europea e il fagiano di monte sono cacciabili.

Sempre ancora ogni anno in Svizzera sono abbattute circa 1600 lepri e circa 2000 beccacce. Con la revisione della legge sulla caccia e la protezione il Parlamento avrebbe dovuto proteggere meglio le specie minacciate. Invece ha indebolito la loro protezione. Perciò: No alla nuova legge sulla caccia!

Werner Müller Portrait

Come il Parlamento ha reso inaccettabile una corretta legge sulla caccia

disponibile in tedesco e francese